Prestito delega e cessione del quinto

La cessione del quinto è un tipo di prestito molto diffuso. Anche se in questo articolo ci occuperemo del prestito delega (o cessione del doppio quinti) non possiamo parlarne senza prima specificare cos’è una cessione del quinto. Questo perché il prestito delega è una variante dello stesso, con moltissime caratteristiche in comune. Non di rado poi succede che il debitore sottoscrive prima una cessione del quinto, e poi un prestito delega – per far fronte al bisogno di una maggiore liquidità per esempio.

La cessione del quinto è rivolta ai soli lavoratori dipendenti (pubblici e privati, con contratto a tempo indeterminato), e ai pensionati (esclusi i trattamenti per invalidità civile, sostegno al reddito e al nucleo familiare, la pensione sociale). Si può ottenere una somma di denaro anche cospicua, fino a un massimo di circa 75 mila euro. Il rimborso

Cessione del quinto e ritardi nel pagamento

Nella cessione del quinto la rata dovuta dal debitore alla banca viene trattenuta direttamente dalla busta paga dello stesso. Sarà il datore di lavoro che verserà l’ammontare della rata alla banca creditrice, anziché darla al suo dipendente. È possibile quindi che si verifichino dei ritardi nel pagamento di una o più rate mensili. La colpa ovviamente non può essere del beneficiario del prestito, tuttavia sarà lui a vedersi sanzionare. L’entità di questi ammonimenti viene stabilito dalla banca stessa, e reso noto al cliente al momento della stipulazione del contratto del prestito e dell’assicurazione. A cosa può andare incontro quindi il debitore, in caso di ritardi nei pagamenti?

  È possibile che debba pagare degli interessi di mora, che sono pari al TAN stabilito per il suo prestito;

  Potrebbe dover sostenere le spese per gli interventi di recupero stragiudiziale, svolti

Piccoli prestiti da 5000 euro per lavoratori

Spesso ci troviamo in periodi difficili finanziariamente, e ciò di cui abbiamo bisogno è una piccola somma per riuscire a risollevare le nostre economie. Quando ciò che ci serve è una piccola quantità di denaro non sempre pensiamo a ricorrere a un finanziamento. Infatti si tratta di importi minimi, e non tutti sanno che è possibile ottenerli anche a condizioni vantaggiose. Per esempio se abbiamo bisogno di un prestito di 5000 euro possiamo sottoscriverlo in men che non si dica.

La cifra che abbiamo preso in esame infatti è minima: per la banca è un investimento davvero piccolo, quasi insignificante. Non avrà quindi bisogno di eccessive garanzie per poter elargire il denaro, in quanto quasi tutti gli utenti saranno in grado – in un lasso di tempo più o meno lungo – di rendergli i soldi ricevuti. Ci sono diverse

Un prestito BancoPosta per acquistare casa

Esiste un prestito BancoPosta che vi consente effettivamente di ottenere un finanziamento ideale per riuscire ad acquistare l’abitazione dei vostri sogni in maniera semplice e veloce. Per poterlo richiedere è necessario di base essere proprietari di un conto corrente BancoPosta, ma può essere rilasciato anche se siete dei titolari di un libretto di risparmio postale nominativo ordinario. Ovviamente le varie rate dipendono dall’ammontare della cifra richiesta ed il numero di rate può partire da un minimo di 36 mesi fino ad un massimo di 120 mesi. Questo tipo di prestito però può essere utile non solo per l’acquisto di una casa, ma di base è richiedibile anche per spese o acquisti più piccoli come ad esempio una cantina oppure un garage. Quindi in buona sostanza l’importo minimo che vi verrà richiesto è di 10 mila euro, invece l’importo massimo concesso …

Esistono prestiti anche per i cattivi pagatori

Il cattivo pagatore è una condizione creditizia in cui ci si può ritrovare, sostanzialmente si tratta di un periodo in cui risultiamo dei pagatori a rischio, quindi non è sempre semplice ottenere prestiti da diversi istituti di credito o banche. Questa condizione comunque non ci impedisce di poter richiedere un prestito e anche di riuscire ad ottenerlo. Per trovare ciò che ci occorre bisognerà fare una ricerca chiara e precisa, senza però perdersi nella miriade dei prestiti che si trovano ora sul mercato finanziario. In effetti i diversi modelli di prestito e i vari pacchetti di finanziamento che si trovano al momento online sono davvero tanti, ma non preoccupatevi se rientrate nelle liste di cattivi pagatori avrete comunque una serie di modelli di prestito che vi agevolano e che vi possono far ottenere la cifra di cui avete bisogno. Ovviamente

Guida ai prestiti senza busta paga

Avere una busta paga regolare che attesti una posizione di solvibilità rappresenta una forte garanzia quando si richiede un prestito ad un istituto di credito. Negli ultimi anni, però, il mutato scenario lavorativo dei giovani – e non solo – hanno cambiato le modalità mediante le quali ottenere un prestito.

Innanzitutto i requisiti per ottenere un prestito sono i seguenti: Il richiedente deve essere maggiorenne e non superare i 70 anni di età. Le persone con più di 70 anni di età possono ottenere il prestito, ma sottoscrivendo un’assicurazione (obbligatoria) che sollevi l’istituto di credito da eventuali oneri in caso il richiedente premuoia. Inoltre, colui che richiede il prestito deve vantare regolare cittadinanza e residenza in Italia. Nel caso dei cittadini stranieri bisogna dimostrare di risiedere in Italia da un anno o più, vantando regolare permesso di soggiorno. Inoltre l’importo

Il contratto in un prestito auto

Per essere valido un contratto di un prestito auto deve contenere diverse informazioni e diciture. Prima di tutto deve esserci riportata la somma erogata dalla banca, e il piano di ammortamento previsto per la restituzione. Dovranno quindi esserci informazioni circa il numero e il valore delle rate (e quindi la durata del prestito), e i tassi di interesse applicati. Inoltre verranno allegati i documenti inerenti alle garanzie presentate dal richiedente. Per renderlo valido, tutti i coinvolti dovranno stipulare l’accordo.

Le parti coinvolte in questo caso sono:

      Il richiedente, ovvero colui che deve comprare la vettura. Per accedere al prestito deve possedere le giuste garanzie (busta paga e contratto di lavoro, bene di valore o immobile, garante);

      Il rivenditore, che mette a disposizione un suo prodotto. Di solito le concessionarie si alleano preventivamente con le banche, al fine di

Conti deposito: confronti, guida, migliori, informazioni

CONTO CORRENTE O CARTA PREPAGATA

Gestire i propi risparmi è una delle operazioni più delicate,che richiede la giusta ponderazione.Focalizzeremo l’attenzione su due metodi diversi tra l’oro ma tra i più utilizzati.

CONTO CORRENTE

L’utilizzatore recandosi in banca deposita il propio capitale,questa lo preserva fornendo in cambio una serie di servizi tra cui,accredito dello stipendio,pagamento utenze domicialiazione delle utenze domestiche ecc.
Il conto corrente può essere utilizzato anche per eseguire i pagamenti on line,qualora l’utilizzatore volesse ricevere informazioni sul modo migliore per utilizzare questo servizio può chiede maggiori delucidazioni all’istituto bancario per non incorrere in probabili truffe.E’ possible aprire il conto corrente oltre che presso l’ufficio bancario,direttamente on line scegliendo tra le banche che offrono tale opzione.Esistono 4 diversi tipi di conto corrente,di seguiti l’elenco:

– Conti ordinari
– Conti a pacchetto
– Conti di base
– Conti in convenzione

CARTA …

Prestiti cambializzati 2019, una guida

I prestiti cambializzati sono delle tipologie di prestiti che non necessitano di specificare il motivo per cui vengono richiesti.
Sono rimborsabili attraverso cambiali, che devono essere pagate mensilmente. La cambiale, a tratta o a pagherò, deve essere firmata in ogni parte, deve indicare la banca d’appoggio e deve essere accompagnata dal bollo.
Il prestito cambializzato può essere erogato da una banca, dai un privato a da una finanziaria.
Di norma l’ammontare del prestito va da 2500 a 50 mila euro da rimborsare fino ad un massimo di 10 anni.

Premettendo che chiunque può richiedere questo tipo di prestito, ci sono delle tipologie di soggetti per i quali il prestito cambializzato è l’unico metodo per accedere al credito. Principalmente viene richiesto da chi, per varie ragioni, non ha la possibilità di richiedere un prestito in banca. Ciò comprende i soggetti che …

Assicurazioni sui mutui: informazioni, guida

Le assicurazioni sui mutui rappresentano un’ottima scelta che, se adeguatamente sfruttata, offre l’occasione di prevenire parecchie situazioni negative poco semplici da fronteggiare.

Cosa sono le assicurazioni sui mutui

Questo tipo di assicurazione rappresenta un elemento chiave che deve necessariamente andare a caratterizzare il proprio prestito affinché sia possibile prevenire delle complicazioni che renderebbero lo stesso meno semplice da sfruttare.
Per esempio alcune di queste consentono di evitare che il prezzo degli interessi possa lievitare col passare del tempo e inoltre vi sono anche altre assicurazioni che prevengono che il debito, in caso di perdita di lavoro oppure morte del richiedente, possa essere trasferito ai suoi eredi.
Si tratta quindi di polizze interessanti che hanno un obiettivo semplice, ovvero andare a coprire alcuni aspetti che molto spesso non vengono considerati e che possono avere grosse ripercussioni nella vita lavorativa delle persone.…